Tag Archives: Mostra fotografica

AKT

AKT. Fotografie di Barbara Luisi

AKT. Fotografie di Barbara Luisi
a cura di Manuela De Leonardis

Dal 4 al 29 Giugno Palazzo Vernazza a Lecce ospiterà la mostra fotografica AKT. Fotografie di Barbara Luisi a cura di Manuela De Leonardis, inaugurazione domenica 4 giugno – ore 18.30.

Per la prima volta in Italia, dopo il recente debutto newyorkese, viene presentata al pubblico la serie fotografica Vita Aeterna che Barbara Luisi ha realizzato in terra di Puglia – da Brindisi a Fasano – nel corso del 2015. Un inno dell’’artista agli ulivi, protagonisti di una storia millenaria e incommensurabile patrimonio dell’umanità troppo spesso messo a repentaglio dall’uomo.
Vita Aeterna è un lavoro strettamente collegato con i precedenti Nude Nature (2007), Dreamland (2014) e Fragilità (2013-2015), di cui viene esposta una selezione insieme ad un’anteprima dei nuovi scatti AKT – Ageless Beauty (2017) in cui è protagonista la terza età.
L’epidermide, la nodosità, l’apparente fragilità dei corpi di tutte le età e razze che la fotografa invita a posare per lei, trovano un parallelo ricco di rimandi tra gli esseri viventi del mondo animale e vegetale. Come gli alberi, anche gli individui posano in gruppi di due, tre, quattro persone. “Gli alberi hanno bisogno della vita sociale,” – spiega Barbara Luisi – “quelli giovani vengono piantati vicino ai più vecchi perché questi possano trasmettergli vitalità attraverso le radici.”
Due installazioni sonore, realizzate per la mostra accompagneranno gli scatti in bianco e nero.

In occasione dell’inaugurazione, domenica 4 giugno (ore 18.30) sarà eseguito un concerto per pianoforte e violino da Alessandro Taverna e Barbara Luisi. Seguirà una degustazione di olio dell’Antica Masseria Brancati di Ostuni (BR) e di vini locali.

Sabato 10 giugno (ore 18.00) l’artista sarà a disposizione del pubblico per il booksigning del libro in edizione limitata “AKT. Fotografie di Barbara Luisi”, inoltre a seguire (ore 18.30) il concerto-anteprima del 43° Festival della Valle d’Itria a cura degli allievi dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” (con accompagnamento al pianoforte) organizzato dalla Fondazione Paolo Grassi.

La mostra si chiuderà giovedì 29 giugno con due appuntamenti: lo shooting fotografico “Lo studio della pelle”, in collaborazione con Digimedia Production, tenuto dalla stessa Barbara Luisi e aperto a tutti (ore 16-18) e l’incontro sullo stato dell’arte della fotografia coordinato dall’Associazione Positivo Diretto (ore 18.30-19.30). Nell’intervallo un coffee break offerto da Quarta Caffè.

Barbara Luisi è nata a Monaco di Baviera, vive e lavora tra New York, Zurigo e Camogli (GE). Violinista dall’età di nove anni, dopo il diploma alla Munich Arts and Music Highschool ha proseguito gli studi presso la Hochschule für Musik und Theater di Monaco. Ha suonato in importanti orchestre europee quali la Munich Philharmonic, l’Orchestre du Capitole de Toulouse e la Bayerische Staatsoper ed è stata Primo Violino nel Pocci String Quartet. Affascinata dalla camera oscura, a 17 anni ha iniziato ad interessarsi alla sperimentazione fotografica. La ritrattistica, spesso associata al teatro e alla musica, è tra i generi che predilige, insieme a nudo, still life e notturni. Ha studiato e lavorato con i fotografi Eikoh Hosoe, Art Streiber, Michael Grecco e Jock Sturges. Tra le mostre personali recenti: 2016 – Fragilità, Acta International, Roma (a cura di M. De Leonardis); Vita Aeterna, Isaia, New York; 2015 – Florence after Nightfall, Teatro dell’Opera, Firenze; Dreamland, Glorietta gallery, Beirut; Night on Earth, NYU University, New York; 2014 – ŒUVRES RÉCENTES, Maison Européenne de la Photographie, Parigi; Night and Nude, galleria Emmeotto, Roma; Dreamland, Auditorium Fondazione Paolo Grassi, Martina Franca (TA). E’ autrice dei libri fotografici: Nude Nature (Böhlau, 2008), Glühende Nacht (Böhlau, 2008), Pearls, Tears of the Sea (Böhlau, 2011) e Dreamland (Contrasto, 2014).

La mostra è patrocinata da: Comune di Lecce, Distretto PUGLIA Creativa, Accademia del Belcanto Rodolfo Celletti, Fondazione Paolo Grassi, Festival della Valle d’Itria.

Partner tecnici: Antica Masseria Brancati, Digimedia Production, Quarta Caffè.

In occasione della mostra è stato realizzato un libro (italiano/inglese) in edizione limitata (grafica a cura di Giordano Santoro / Drusticamente).

Palazzo Vernazza – Vico Vernazza, 73100 Lecce
(ingresso libero)

Per maggiori informazioni cliccare qui.

Itinerari turistici tra le torri costiere di Puglia

ITINERARI TURISTICI TRA LE TORRI COSTIERE DI PUGLIA al Castello Carlo V di Monopoli

ITINERARI TURISTICI TRA LE TORRI COSTIERE DI PUGLIA

Itinerari turistici tra le torri costiere di Puglia è il titolo della mostra che sarà inaugurata venerdì 9 ottobre 2015 alle ore 17,00 al Castello Carlo V di Monopoli,e che resterà aperta al pubblico fino al 24 ottobre 2015.


L’evento è stato realizzato  dal Segretariato  regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la Puglia in collaborazione con il Comune di Monopoli e l’Associazione “Vedetta sul Mediterraneo” ed è stato  finanziato dalla Regione Puglia  con fondi POIn. Programma Operativo Interregionale “Attrattori culturali, naturali e turismo” FESR 2007-2013 – Asse II Linea di intervento II 2.1 – Intervento a titolarità regionale “Patrimonio immateriale e valorizzazione turistica del territorio” – Attività 3. “Itinerari delle Torri costiere”.

L’iniziativa  intende promuovere nuovi percorsi turistici legati alla conoscenza e valorizzazione delle Torri costiere pugliesi,  attraverso un percorso di riscoperta del patrimonio storico, culturale e ambientale.

Le torri costiere, infatti, rappresentano una autorevole testimonianza del passato e un forte segno identitario del nostro litorale pugliese.

La mostra, che sarà ospitata in una fase successiva a “La vedetta” di Giovinazzo (dal 29 ottobre all’8 novembre 2015), vuole proporsi anche come strumento di sensibilizzazione al tema del paesaggio costiero  per la popolazione residente.

L’esposizione prevede immagini fotografiche di grande impatto, apparati testuali ed apparati multimediali, utilizzando le tecnologie di racconto audiovisivo dell’architettura.
All’inaugurazione interverranno:

Emilio Romani, Sindaco di Monopoli
Eugenia Vantaggiato Segretario Regionale del MiBACT per la Puglia

MOVING LANDSCAPE

MOVING LANDSCAPE al Museo Ferroviario della Puglia

MOVING LANDSCAPE

Moving Landscape è una mostra dei lavori di Anne-Marie Creamer, Enoch Chen, Santiago Morilla, Tj Hospodar, realizzati durante il periodo di residenza a Lecce; di Maira Marzioni, che ha percorso la linea ferroviaria sud-est utilizzando i caselli come punti di sosta per raccogliere tracce fatte di materia, suono, poesia, nella convinzione che ogni luogo, anche il più periferico, risulti formato da almeno queste tre componenti.
Ma non solo, Moving Landscape è anche un libro che accompagna la mostra ed è frutto di un processo drammaturgico collettivo, in cui confluiscono le visioni nate dai quattro artisti in residenza, dagli scrittori partecipanti al laboratorio condotto da WuMing3, e dalle fotografie di Yacine Benseddik. Hanno collaborato alla definizione della struttura narrativa ed editoriale, il collettivo barese Planar e Alessia Bernardini.

Il titolo “Moving Landscape” è nato da un interrogativo “cosa si vede oggi, cosa rimane di questo territorio – e soprattutto – quali sono i suoi collegamenti con la contemporaneità?”.
La parola landscape, paesaggio, è stato il punto d’inizio di una riflessione comune sul territorio salentino, una parola dai confini incerti in una terra dall’identità marcata, alla quale abbiamo dato un punto di vista particolare, la ferrovia. Da osservatori in movimento, artisti e scrittori hanno interagito con luoghi, temi e persone spesso marginali, il paesaggio visto dall’esterno costruisce il profilo civile di un paese. Un paesaggio simbolico che cerca collegamenti tra uomo e mondo, nel quale arte e socialità diventano occasioni di riflessione e interpretazione della contemporaneità, dell’umano e del collettivo, della scoperta di nuove prospettive.

Moving Landscape è un’azione promossa dall’associazione PepeNero all’interno del progetto GAP, è realizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud e il contributo della Regione Puglia. La mostra è realizzata in collaborazione con Laboratorio Urbano Aperto, Aisaf Onlus, Club Gallery, Manifatture Knos.

La mostra verrà inaugurata il 25 settembre 2015 alle ore 19.00 presso il Museo Ferroviario della Puglia e resterà visibile negli spazi del Museo Ferroviario dal 25 settembre al 7 ottobre 2015.

 

La città accelerata

LA CITTA’ ACCELERATA al Must di Lecce

LA CITTA’ ACCELERATA al Must di Lecce

L’Associazione Culturale Galleria Francesco Foresta, nell’ambito del proprio programma per Lecce Capitale Italiana della Cultura 2015, in collaborazione con l’Associazione Culturale Caucaso di Bologna, presenta la rassegna “La città accelerata”, una mostra confronto, articolata tra video, fotografia e musica, che propone una riflessione sulle città e i loro abitanti, interessate dai grandi eventi.
La rassegna, diviene occasione di un “inusuale” percorso articolato tra le stanze del museo storico della città di Lecce – MUST e della Galleria Francesco Foresta. Quest’ultima, è un contenitore privato aperto alla città, nel cuore barocco, che “materializza una nuova modalità con la quale l’arte contemporanea dialoga con la storia”, dichiara Alfredo Foresta, Presidente della galleria Francesco Foresta.
Un progetto sperimentale che “apre” il MUST alla città, attraverso nuove stanze diffuse, ma sopratutto incanala e coordina l’energia propositiva che viene dal basso, in un sistema integrato di promozione culturale”, dichiara Nicola Elia, direttore del MUST.

Programma

Sabato 19 settembre, MUST- Museo storico della città di Lecce:

– ore 20:00 proiezione del docufilm “The Golden Temple – A human odissey into desperate capitalism” diretto da Enrico Masi, primo capitolo della trilogia dei mega eventi, che affronta la tematica riguardante l’impatto olimpico sulla metropoli di Londra, durante i giochi del 2012.

– ore 22.15 Nicola Massimo Elia, Direttore Must-Museo storico della città di Lecce, Marco Miglietta, architetto, Carmelo Torre, presidente INU Puglia (Istituto Nazionale Urbanistico Puglia) incontrano il regista Enrico Masi. Modera Alfredo Foresta.

Domenica 20 settembre, presso la Galleria Francesco Foresta:

– ore 21.00 mostra fotografica, “ Urgente: BRASIL” a cura di Enrico Masi e Stefano Migliore. Un conflitto globale tra la costruzione di infrastrutture e la resistenza abitativa del quotidiano.

A seguire proiezione sonorizzata dal vivo, “Que matou o minotauro” a cura di Enrico Masi e Stefano Migliore. La megalopoli che subisce l’invasione della sovrastruttura olimpionica. La resistenza abitativa brasiliana è protagonista del secondo capitolo della trilogia e diventa mostra fotografica in movimento, presentata a Kling Klang Atelier Berlino e Fotografia Europea di Reggio Emilia edizione 2015, in forma di performance cinematografica, sonorizzata dal vivo da Zende Music.

Museo foto festival

MUSEO FOTO FESTIVAL al Museo della Fotografia del Politecnico di Bari

MUSEO FOTO FESTIVAL

Venerdì 11 settembre 2015 ore 15.30 – 19.30, presso la sala espositiva del Museo della Fotografia del Politecnico di Bari, si terrà il Convegno dal titolo “Scrittura della luce_Luce nella scrittura”, evento di inaugurazione del MUSEO FOTO FESTIVAL primo festival della fotografia in terra di Bari nato dalla necessità di far conoscere al grande pubblico alcuni autori di grande rilievo che hanno indagato il Paesaggio tra la fine del secolo scorso e l’inizio del terzo millennio le cui foto sono conservate nel Fondo Fotografico del Museo.

La collezione presente al Politecnico, dedita al Paesaggio, non rappresenta una semplice memoria “del come eravamo”, ma un vero e proprio archivio di opere d’arte. Gli autori, infatti, hanno concepito un’interpretazione soggettiva e creativa dei Paesaggi urbani, sociali e naturali, rappresentando le modificazioni del territorio in coerenza con la trasformazione dei linguaggi visivi. Il Festival coinvolgerà anche diversi autori non presenti nell’archivio del Museo, in gran parte giovani emergenti.

Al termine della prima giornata, dopo il Convegno, è previsto il Vernissage di Giovanni Chiaramonte “Sulle tracce dell’Angelo”, 39 foto che resteranno visitabili fino al 9 ottobre.

All’interno del Festival sono in programma per un mese (11 settembre 2015 – 11 ottobre 2015) e in tutta la città di Bari, seminari, workshop, letture di portfolio, presentazione di libri. Verrà posta la giusta attenzione alla contemporaneità e alle relative tecnologie, dando spazio ai movimenti artistici, alle donne, ai giovani di talento, ai curatori, ai teorici della fotografia, oltre alle visioni di fotografi di grande spessore artistico.

Il Fotofestival, oltre alle strutture deputate alle esposizioni di fotografia, conterrà i luoghi e gli spazi dalle diverse identità come piazzette, strade pedonali, vetrine di negozi, esercizi commerciali. In un clima di forte partecipazione, ci saranno proiezioni di slide e performance, consentendo alla Fotografia di essere vissuta anche in maniera spontanea, dal basso.

Per avere maggiori informazioni sul ricco programma previsto vi invitiamo a consultare il sito ufficiale della manifestazione http://www.fotofestival.it/.

Cento anni fa

Cento anni fa…La Grande Guerra alla Pinacoteca comunale di Ruffano

Cento anni fa… La Grande Guerra – La memoria  della Prima Guerra Mondiale a Ruffano.


Cento anni fa… La Grande Guerra è la mostra fotografica, storica e documentaria, curata dai ragazzi e delle ragazze della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo Statale di Ruffano, che verrà inaugurata venerdì 24 aprile 2015 alle ore 18.30 presso la Biblioteca comunale “Don Tonino Bello”, sarà visitabile negli spazi della Pinacoteca Comunale d’arte contemporanea del Comune di Ruffano.

Il programma dell’inaugurazione prevede i saluti di Carlo Russo, Sindaco di Ruffano; Giuliana Iurlano, Presidente Cesram; Madrilena Papalato, Dirigente Scolastica “Istituto Comprensivo di Ruffano”; Roberto Molentino, Coordinatore didattico del Progetto Cento anni fa… La Grande Guerra e dei Docenti delle classi terze della Scuola Media.

Subito a seguire gli interventi di:

– Lucio Tondo, docente di “Linguaggio Diplomatico” presso l’Università del Salento
– Francesca Salvatore, dottoressa di ricerca in “Storia delle Relazioni Internazionali”
nel ruolo del moderatore Massimo Ciullo, Direttore Responsabile di Eunomia – Rivista di Storia e Politica internazionale.

La mostra sarà visitabile dal 24 aprile al 2 giugno dal lunedì al venerdì (15:30 alle 19:30), il mercoledì e il venerdì (9:00 -12:00) nelle sale della Pinacoteca comunale, adiacente alla Biblioteca.

Il 25 aprile la mostra è aperta dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 19:00

Per informazioni: 0833.1821254

Animali in controluce

Animali in Controluce al Museo di Storia Naturale di Calimera

Animali in Controluce al Museo di Storia Naturale di Calimera

Animali in controluce è una mostra fotografica di Sandro Panzera, gli animali prestano la loro immagine al fotografo per giocare con luci e colori, suggestivi ritratti di una natura così vicina eppure a volte difficile da osservare. organizzata al Museo di Storia naturale di Calimera  domenica 15 Marzo che sarà visibile gratuitamente dalle 10:30 alle 17:00.

Durante la giornata alle 12:30 ci sarà la reintroduzione della fauna selvatica con una nuova tappa della manifestazione Liberiamoci in volo: altri esemplari curati dall’Ospedale degli animali selvatici torneranno finalmente in natura! Da non perdere! In occasione di questo appuntamento come sempre saranno organizzati anche divertenti laboratori didattici per i bambini.

Per maggiori informazioni cliccare qui.

CONTATTI

info@msns.it

reintroduzione fauna: 320 6586561

attività didattiche: 345 6186364

museo, parco faunistico e vivarium: 389 1326102