Tag Archives: Must

Quadri d’attore, i bambini tra opere d’arte e palcoscenico

Due cicli di laboratori per bambini a cura di LedA a Koreja e a cura di Koreja presso il MUST di Lecce: Quadri d’attore, i bambini tra opere d’arte e palcoscenico.

I tre laboratori a cura di LedA a Koreja ( 13 dicembre, 17 gennaio, 14 febbraio ore 9.45 )saranno incentrati su tre temi: il viaggio, la casa, il gioco.

Un viaggio negli albi illustrati provenienti dalla Libroteca d’Arte del MUST- collezione internazionale di libri d’arte per ragazzi. Nuove sensazioni ed emozioni attraverso la narrazione, la manipolazione e la sperimentazione sensoriale di tecniche e materiali sempre diversi.

Per Info e prenotazioni: 3285842114; lab@ledalaboratori.it

I tre laboratori a cura di Koreja al MUST (6 dicembre, 10 gennaio, 28 febbraio ore 17.30) invece,ripercorreranno l’arte e il racconto della poetica di Magritte, Mondrian e Matisse attraverso gli occhi di piccoli sognatori.

I laboratori sono pensati per bambini tra i sei e gli undici anni, avranno la durata di due ore ciascuno e al termine verrà fatta una brevepresentazione del lavoro in forma teatrale.

Per info e prenotazioni: 0832/242000, info@teatrokoreja.it

campus di Natale al museo

Natale al museo con il campus delle Meraviglie al Must.

Il campus di Natale al museo leccese dedicato ai 150 anni di Alice

Vacanze di Natale al museo? No, non è l’ennesimo cine-panettone ma una possibilità per i bambini leccesi.
Dal 21 dicembre 2015 al 5 gennaio 2016, ogni giorno dalle 8.30 alle 13.30, il MUST dedica laboratori e momenti di creatività ispirati alla storia di “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie“di Lewis Carroll, capolavoro fantasy della letteratura d’infanzia che affascina, da un secolo e mezzo, bambini e adulti di tutto il mondo con i suoi rompicapi linguistici e matematici, strani personaggi e bizzarrie memorabili.

Pugliamusei_natale_al_museo_ leda_must

La pubblicazione di Alice nel Paese delle Meraviglie, 150 anni fa, segna non solo l’uscita di uno dei libri più straordinari che siano mai stati scritti, ma anche l’inizio di una letteratura per l’infanzia completamente nuova, diversa, creativa, bizzarra, misteriosa, non legata strettamente al proprio contesto storico-culturale ma tradotta ovunque, re-illustrata continuamente, capace di immortalità.

LedA laboratori intende dunque celebrare, insieme, l’anniversario di questo capolavoro e l’inizio di una letteratura per l’infanzia che affascina ancora.

Iscrizione: Ingresso giornaliero 15 euro; fratelli 25.Merenda al sacco
Abbonamenti:
8 ingressi = 65 euro; fratelli 120
6 ingressi= 45 euro; fratelli 80
3 ingressi= 30 euro; fratelli 50
Info e prenotazioni: 3285842114; lab@ledalaboratori.it; www.ledalaboratori.it

Con altri occhi.Visita al buio tra le collezioni del Must di Lecce

Con altri occhi. Visita al buio tra le collezioni del Must di Lecce

Con altri occhi. Visita al buio tra le collezioni del Must

Giovedì 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità dedicata ad accessibilità e inclusione, il MUST – Museo storico Città di Lecce in collaborazione con LedAAssociazione culturale SinemòA.S.Cu.S. U.I.C. LecceUNIVoC Lecce e Istituto per Ciechi Anna Antonacci  propone Con altri occhi, una visita al buio tra le sue principali opere.

Dopo un training con un operatore non vedente due gruppi da 10 persone ciascuno saranno guidati in una visita al buio tra le principali opere del Museo, che saranno corredate di descrizioni stampate in Braille.

Le visite dureranno un’ora circa (partenze: ore 19.30 e ore 20.30).
La partecipazione all’evento, data l’eccezionalità di questa speciale giornata, è a titolo gratuito. Sarà possibile effettuare una donazione volontaria da devolvere alle Associazioni partecipanti.

Iscrizioni al link Eventbrite:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-con-altri-occhi-visita-al-buio-tra-le-collezioni-del-must-19776948385?ref=estw
Per informazioni: info@sinemo.it – cell. 327 946 0718

 

improjunior - corso di teatro per bambini e ragazzi al Must di Lecce

IMPROJUNIOR ogni venerdì al Must di Lecce

Un corso di improvvisazione teatrale per bambine e ragazzi dai 7 ai 17 anni

La Scuola Improvvisart di Lecce presenta Improjunior, corsi di Improvvisazione Teatrale per bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni (divisi per fasce d’età)!

Mercoledì 25 novembre, alle ore 18:30, si terrà una LEZIONE PROVA introduttiva al corso, che inizierà poi a partire dal 4 dicembre tutti i venerdì allo stesso orario presso il Must Museo storico della città di Lecce.

12244622_946828765402326_7351165459479938479_o

L’Improvvisazione teatrale è uno dei modi migliori per crescere, imparare e divertirsi.
Attraverso l’improvvisazione si sviluppano la fantasia, la creatività e l’ascolto verso gli altri e verso se stessi, aumenta la fiducia nelle proprie capacità, si sottolinea l’importanza fondamentale del gioco di squadra, si migliorano le proprie capacità espressive ed inoltre si esplora il proprio universo emotivo. Ed il tutto giocando e divertendosi!

L’improvvisazione teatrale è strumento per “giocare al teatro” ma anche motore per liberare la fantasia; i ragazzi imparano l’importanza del gruppo come unica entità per costruire insieme storie, conoscono le loro naturali attitudini che diventano strumento di gioco e di scambio.
L’obiettivo fondamentale del percorso è lo sviluppo della capacità dell’allievo di costruire e/o trasformare storie, intrecci, personaggi e di sperimentare le strade percorribili in qualsiasi momento dell’atto creativo attraverso:

• Uso della voce
• Stimolo, ricerca e sviluppo dei meccanismi creativi sia attraverso la parola, più legata alla mente e alla razionalità, sia attraverso il corpo più istintivo e profondo
• Ricerca e costruzione dei personaggi
• Analisi delle strutture e degli schemi di base dell’improvvisazione
• Creazione collettiva, sviluppo narrativo e drammaturgico dell’improvvisazione.

E’ richiesto abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica.

Alla fine del corso i partecipanti metteranno in scena una performance interamente improvvisata.

Per info: 328.7686080. www.improvvisart.com lab@ledalaboratori.it
40€/mese

Atelier di Pittura

ATELIER DI PITTURA al Must di Lecce

ATELIER DI PITTURA corso di disegno e tecniche pittoriche

I Servizi educativi del MUST- Museo Storico Citta’ di Lecce, curati dai laboratori LedA promuovono la scuola delle arti con un corso di disegno e tecniche pittoriche per bambini.

Un vero e proprio percorso formativo per bambini/ragazzi dai 6 ai 14 anni, che mira a tirar fuori e esaltare i talenti di tanti bambini e ragazzi particolarmente inclini alle arti visive.

LedA propone a partire dal mese di novembre ogni lunedì dalle 18 alle 19.30 una scuola, una palestra per le menti brillanti e creative che hanno una passione e desiderano coltivarla sin da giovanissimi, un luogo dove non si imparano e sperimentano solo i fondamenti di diverse discipline artistiche ma un club dove, soprattutto i bambini e i ragazzi, possono coltivare e condividere una passione.

Ad accompagnare i ragazzi in questi percorsi base e avanzati saranno docenti specializzati e arts tutors.

Il programma si sviluppa prendendo spunto da opere della storia dell’arte che meglio si prestano ad esprimere le emozioni dei più piccoli attraverso forme e colori.

I bambini impareranno dapprima ad usare diversi tipi di matite, a individuare le ombre e le luci, sviluppare gradualmente il senso dell’osservazione e delle proporzioni. In questa fase useranno il carboncino che è facile adoperare per suggerire le ombre anche per chi non ha dimestichezza nel disegno.

Si passerà poi ad usare i colori (tempera, acquerello, acrilico, tecniche miste e collage) e le varie sfumature, prendendo spunto da repertori di immagini con soggetti adatti alla loro età e a loro disposizione in aula, facendo così un viaggio nella storia dell’arte, da quella antica a quella contemporanea

Saranno inoltre organizzate visite di mostre temporanee e sedute di disegno nel museo e nelle botteghe di artisti per permettere un incontro con la creazione degli artisti. A fine corso i lavori dei partecipanti saranno esposti in Museo in una collettiva d’arte di “giovani artisti”.

Quanto: 40 euro al mese e 25 euro di iscrizione. (Il mese è da intendersi compreso in 4 lunedì; gli appuntamenti sono 24, le mensilità sono 6)
Info e prenotazioni: lab@ledalaboratori.it; 393.84.38.170; 320.96.54.542

GiochiAmo la Musica

GIOCHIAMO LA MUSICA al Must di Lecce

GIOCHIAMO LA MUSICA

GiochiAmo la Musica è il progetto ludico e musicale di Adriana Polo dedicato a bambini da 0- 5 anni accompagnati da mamma e papà che ogni domenica mattina dalle ore 11 alle 12 per 10 incontri a partire dal 15 di novembre si terrà presso il Must, Museo Storico della Città di Lecce.

Il progetto nasce per far scoprire e vivere la musica ai bambini sin da piccolissimi, insieme a mamma e papà. Ad accompagnare le famiglie in questa esperienza ricca di emozioni sarà Adriana Polo, che dal 2008 si occupa di propedeutica musicale per bambini dagli 0 ai 5 anni.
“Giochiamo la musica” sarà ospitato dal Laboratorio e Libroteca d’arte del MUST, da sempre promotore di progetti educativi di qualità. L’atelier del museo accoglierà così bambini e famiglie per 10 incontri dove la musica, la voce, il canto, il silenzio, il movimento saranno gli ingredienti per fare un’esperienza multiforme e multisensoriale della musica.

Introduzione del progetto:

La musicalità è innata in tutti i bambini e si sviluppa nei primi anni di vita a contatto con l’ambiente musicale in cui si vive. E’ la qualità di questo ambiente ad influenzare il potenziale di apprendimento musicale dei bambini in modo evidente nei primi tre anni di vita e via via in modo minore fino ai nove anni di età, momento in cui il potenziale si stabilizza. Questi risultati, frutto di 50 anni di studi del ricercatore statunitense Edwin Gordon dimostrano dunque che è importantissimo iniziare il percorso di educazione musicale in età neonatale.

Il nostro filo conduttore sarà il GIOCO , perché é così che i bimbi apprendono, utilizzeremo canzoncine che esplorano ritmi e melodie differenti , che usano i contrasti e i cambi di dinamiche(lento/veloce, forte/ piano, alto/basso, movimenti ampi e movimenti piccoli) e il bambino apprendera’ divertendosi in compagnia del proprio genitore o zio/a, nonno/a, babysitter.

La figura del genitore e’ importante perche’ e’ lo specchio del bambino e perche’ si utilizza un linguaggio non verbale, diverso da quello che solitamente usiamo, creando cosi’ un legame piu’ intimo con il nostro bimbo, fatto di musica e di tante nuove canzocine che utilizzeremo anche a casa.

Quindi e’ il momento giusto per iniziare ! Non pensate che il vostro bimbo e’ troppo piccolo, anzi piu’ piccolo e’,piu’ giusto e’ il momento.

Calendario: novembre: 15- 22- 29; dicembre: 6-13; gennaio: 10- 17-24- 31; febbraio: 7
Iscrizione: 85 euro; 150 euro per due fratelli o sorelle;
Dove: MUST- via Degli Ammirati, 11- Lecce

Info e prenotazioni: lab@ledalaboratori.it; 3938438170; 3289143780

CRETARE

DOMENICHE D’ARTE al MUST di Lecce

DOMENICHE D’ARTE

Il 22 e 29 novembre, dalle 17.30 alle 19:00 presso la Libroteca d’Arte del Must Museo Storico della Città di Lecce si terrà il laboratorio per bambini “Cretare – Esperienze di manualità e materia”.

I bambini,ma anche i genitori desiderosi di voler sperimentare assieme ai loro piccoli , saranno accompagnati dall’artigiana Cosma Dantes specializzata nella manipolazione della creta, alla scoperta dei segreti e delle qualità espressive dell’argilla.

L’ ispirazione sarà ricercata nelle texture presenti in natura e negli oggetti intorno per realizzare dei veri e propri manufatti in tema natalizio imprimendo e modellando l’argilla a partire dall’esplorazione tattile di diverse superfici.

Sarà possibile consultare gli oltre mille libri d’arte ospitati nel Laboratorio d’arte del museo le cui immagini e illustrazioni saranno fonte di ispirazione e di continua suggestione e sarà possibile dedicarsi alla progettazione e alla creazione di piccoli capolavori con un materiale che da sempre affascina e incuriosice i bambini di tutte le età.

Iscrizione 10 euro (comprende cottura dei manufatti)
Per bambini dai 4 anni ed anche genitori
Info: lab@ledalaboratori.it ; 3285842114

Libri e yoga-parole in movimento

LIBRI E YOGA: PAROLE IN MOVIMENTO al Must di Lecce

LIBRI E YOGA: PAROLE IN MOVIMENTO

Dal 14 novembre alle 18:00 al 19 dicembre alle 19:00 presso il Must-Museo Storico della Città di Lecce l’associazione LedA organizza Libri e yoga: parole e movimento, un progetto rivolto a bambini dai 6 agli 11 anni, di Simona Schiano di Coscia, giornalista e yogini (presidente dell’ass. cult. Connessioni u m a n e membro della European Yoga Federation) e Melania Longo, mediatrice museale e responsabile dei Servizi Educativi del Must in collaborazione con il Centro sportivo MUV.

Lo yoga per bambini è un’attività fisica dolce ed equilibrata in grado di apportare benefici profondi sia sulla gestione delle risorse psico-fisiche che sul benessere posturale.

Da un lato riequilibra la sfera psico-emozionale, dall’altro asseconda la naturale esigenza di un corpo in crescita di muoversi, flettersi, interrompersi, mettersi alla prova.

La casa, l’albero, l’amicizia, l’ascolto, il sogno, il viaggio sono le parole da cui si partirà per far incontrare la narrazione delle storie con esercizi posturali e respiratori dell’antica disciplina indiana.
Parole ma anche temi interiori importanti nella vita di relazione dei bambini la cui scoperta sarà accompagnata dalla lettura animata di albi illustrati a tema, selezionati dalla ricca collezione di libi d’arte per ragazzi del Must.
Simona Schiano di Coscia, per anni consulente nella comunicazione e giornalista, oggi praticante di discipline e culture orientali, segue un filo conduttore che definisce Logoyoga © dove mente e corpo sono osservati in profonda relazione tra loro: concetti, immagini e parole adoperate possono determinare stati fisici ed emozionali, e viceversa. In un lavoro corporeo, pertanto, vale sempre la pena prendersi cura anche dei pensieri.

Sarà possibile prendere parte agli incontri, il 14- 21- 28 novembre e 5- 12- 19 dicembre, dalle 18 alle 19
Iscrizione: 10 euro a lezione
Info e prenotazioni: lab@ledalaboratori.it; 3938438170.

 

The Cinema Show.Fotografie della Galleria Civica di Modena

THE CINEMA SHOW.FOTOGRAFIE DALLA COLLEZIONE DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA al Must di Lecce

 THE CINEMA SHOW.FOTOGRAFIE DALLA COLLEZIONE DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA

Il 14 novembre alle ore 18:00 inaugurerà al MUST – Museo Storico della città di Lecce “The Cinema Show. Fotografie dalla collezione della Galleria Civica di Modena”  l’esposizione di circa 90 opere curata da Daniele De Luigi e Marco Pierini, e dedicata all’immaginario cinematografico.
Il percorso espositivo abbraccia un secolo di cinema, dalle foto di Anton Giulio Bragaglia sul set del suo “Thaïs” nel 1917, fino ai protagonisti italiani e internazionali dei film degli ultimi anni: da Woody Allen a Robert De Niro, da Carlo Verdone a Paolo Sorrentino.
Foto di scena, scatti che testimoniano la vita pubblica e carpiscono momenti privati d’interpreti e direttori, ritratti in posa delle dive e dei divi, sono gli ambiti tematici affrontati dalla rassegna, che vede tra i protagonisti Roberto Benigni, Ingrid Bergman, Tony Curtis, Gérard Depardieu, Marlene Dietrich, Federico Fellini, John Houston, Klaus Kinski, Marcello Mastroianni, Marilyn Monroe, Nanni Moretti, Pier Paolo Pasolini, Totò, Luchino Visconti. Tra i fotografi: Philippe Antonello, Enrico Appetito, Franco Bellomo, Anton Giulio Bragaglia, Jean-François Bauret, Giovanni Cozzi, Chico De Luigi, Franco Fontana, David Gamble, Marcello Geppetti, Pino Guidolotti, Horst P. Horst, Emilio Lari, Erich Lessing, Gina Lollobrigida, Umberto Montiroli, Luciana Mulas, Ugo Mulas, Claude Nori, Gabriele Pagnini, Federico Patellani, John Phillips, Roger Pic, Pierluigi Praturlon, Paul Ronald, Gianfranco Salis, Enrica Scalfari, Tazio Secchiaroli, Pino Settanni, Angelo Turetta, Mario Tursi, Leigh Wiener.
Dopo essere stata presentata con grande successo a Palazzo Santa Margherita a Modena dal 7 febbraio al 7 giugno scorso, la mostra trova oggi una nuova occasione di visibilità e così pure la Raccolta museale modenese, una parte significativa della quale attinge al fondo Franco Fontana da cui ha preso origine.
Per l’occasione, inoltre, sarà pubblicato un catalogo, bilingue, prodotto dal MUST Museo Storico della Città di Lecce in collaborazione con la Galleria Civica di Modena con testi Daniele De Luigi e Marco Peirini e la riproduzione di tutte le opere esposte.

La mostra rientra nell’attività di valorizzazione delle raccolte museali della Galleria civica di Modena, e resterà allestita fino al prossimo 17 gennaio.

 

Paesaggi POP-UP

PAESAGGI POP-UP al MUST di Lecce

PAESAGGI POP-UP

L’11 novembre, a partire dalle ore 17.00, negli spazi del MUST – Museo storico Città di Lecce si terrà la Lecture di Paesaggi POP UP con Angelo Jelmini sull’architettura e il design contemporaneo.

L’incontro, aperto ai soci ADI, architetti e designers, si inserisce all’interno del ciclo DESIGN CULTURE LECTURE SERIES , una serie di conferenze- lecture che ADI Delegazione Puglia e Basilicata sta organizzando a partire da maggio 2015 con lo scopo di offrire una panoramica su quello che accade oggi sul fronte dell’architettura e del design.

In particolare Jelmini, art director e designer con esperienza internazionale, metterà in evidenza la natura sempre più interdisciplinare dell’architettura e del design, contaminati da nuovi saperi e nuovi linguaggi legati a temi come co-housing, architettura legata al paesaggio, giardini planetari, ambiente e sostenibilità, design sociale, design sistemico e marketing design.

Programma:

17:30 registrazione partecipanti

18:00 saluti Licio Tamborrino – Sales Manager Officine Tamborrino

18:15 introduzione alla Lecture Roberto Marcatti – Presidente ADI Delegazione Puglia e Basilicata

18:30 intervento Angelo Jelmini-Libero Pensatore

19:15 dibattito

19:45 conclusioni

Ai soci ADI verranno riconosciuti 2 crediti formativi professionali

Dal reale al virtuale-Percorso di vino alla scoperta della Lecce nascosta

DAL REALE AL VIRTUALE: percorso di-vino alla scoperta della Lecce nascosta al Must

DAL REALE AL VIRTUALE: percorso di-vino alla scoperta della Lecce nascosta

Mercoledì 11 novembre dalle 18,30 alle 20,30, in occasione della festa di San Martino il MUST – Museo Storico della Città di Lecce, organizza una degustazione culturale in collaborazione con Cantina Cantele, un percorso di-vino alla scoperta della Lecce nascosta.

I partecipanti saranno guidati attraverso un percorso emozionale, accompagnati da una guida, che li condurrà descrivendo le caratteristiche dei luoghi visitati.

Il percorso avrà inizio dal Teatro Romano, proseguirà all’interno del museo per poi giungere nel nuovissimo LivingLab dove si potrà godere di una fruizione immersiva dei Beni Culturali di Lecce dall’età messapica fino a quella moderna, attraverso una spettacolare ricostruzione in 3D e realtà aumentata. Dal reale al virtuale, modi diversi per ri-conoscere Lecce nei dettagli più nascosti e inaccessibili.

Al termine dell’esperienza sarà possibile degustare un calice di vino, offerto dalla cantina Cantele.

Per i più piccoli, verrà organizzato un laboratorio didattico in contemporanea al percorso degli adulti, che culminerà con l’accensione di lanterne cinesi. (ingresso bambini 6 euro, 4 euro se accompagnato dal partecipante alla degustazione).

La partecipazione all’esperienza emozionale prevede un ingresso singolo di 8 euro, ed è organizzata attraverso prenotazione via mail all’indirizzo info@mustlecce.it o al numero 3285842114, per un massimo di 30 partecipanti.

 

 

Officine del Futuro per XOFF

OFFICINE DEL FUTURO per XOFF Conversazioni sul futuro al MUST di Lecce

OFFICINE DEL FUTURO per XOFF

Officine del Futuro è la rassegna di innovazione e tecnologia di XOFF Conversazioni sul futuro curata da Fablab Lecce, che da venerdì 6 a domenica 8 novembre invaderà parte del MUST, Museo Storico della Città di Lecce, trasformandolo, per 3 giorni, nel luogo di ritrovo per chiunque abbia voglia di entrare in contatto con il mondo delle nuove tecnologie e dell’innovazione.

Lo spazio si animerà con esposizioni dedicate a stampa 3D, robotica, droni, e con una serie di incontri, dibattiti, workshop, tutti completamente gratuiti e incentrati sul modo in cui le nuove tecnologie interagiscono con i vari settori della vita quotidiana.

L’inaugurazione di Officine del Futuro avrà luogo venerdì 6 novembre alle 16.30, con una talk a cura di Giancarlo Orsini in cui si parlerà del progetto Open biomedical e di come la tecnologia può interagire con la medicina. Ma nel corso dei tre giorni ci sarà spazio anche per altri interventi, per scoprire come l’innovazione si possa applicare all’agricoltura, all’abbattimento di barriere architettoniche per i diversamente abili, all’educazione, ai Beni Culturali, con il gran finale di domenica 8 novembre alle 18.30 dedicato alla stampante 3D più grande del mondo.

Programma dettagliato della rassegna OFFICINE DEL FUTURO:

Venerdì 6 novembre

ore 16.30 > 18.30 – Must
Le Officine del futuro – inaugurazione
Luca Ciccarese e Cristiano Maci – FabLab Lecce
Giancarlo Orsini – “Progress”
a seguire “Open Biomedical” con Bruno Lenzi e Valentino Megale

Sabato 7 novembre

ore 10/12 – Must
Assemblaggio protesi stampate in 3D
workshop a cura di Open Biomedical

domenica 8 novembre

ore 10.30 > 11.30 – Must
Cesare Cacitti

ore 11.30 > 13.00 – Must
Stampa 3D e Medicinacon Marinella Levi (+Lab Politecnico di Milano), Andrea Pietrabissa(Direttore chirurgia generale universitaria II del San Matteo di Pavia),Lelio Leoncini (Chirurgo Ortopedico ideatore di un busto ortopedico stampato in 3D). Modera Alessandro Frau (StartupItalia).

ore 16 > 17.15 – Must
L’utilizzo dei droni in agricoltura
con Antonio Ficarella (docente di Energy and Environment Systems dell’Università del Salento), Michele Fazio (associazione Assorpas),Vitoantonio Bevilacqua (Ricercatore Universitario in Sistemi di Elaborazione delle Informazioni del Politecnico di Bari), Paolo Mirabelli(Droni Lab), Gianni Cantele (presidente Coldiretti Puglia).

ore 17.15 > 18.30 – Must
Le nuove tecnologie a favore della disabilità
con Vincenzo Rubano (Ti tengo d’occhio), Vincenzo Deluci (Accordi Abili), Fabio Gorrasi (Papà Maker) Claudia Melissa Barbarito (Città tra le mani) Marinella Levi (+Lab).

ore 18.30 > 20 – Must
La stampante 3D più grande del mondo
Massimo Moretti – Wasp

museo storico di Lecce puglia musei

5 buoni motivi per visitare il Museo Storico di Lecce secondo Giuseppe

All’ombra del campanile di Zimbalo, tra eleganti palazzi signorili, balconi bizzarri e chiese silenti, risiede su via degli Ammirati Il Must – Museo Storico di Lecce. Il museo, che un tempo ospitava l’antico monastero di S. Chiara, è un luogo carico di rinnovate confluenze e relazioni socio-glocali.

Visitare il Must non vuol dire soltanto andare al museo per le collezioni dedicate all’arte contemporanea, ma interagire con questa struttura museale significa:

1.

avere un punto di ritrovo per famiglie dove la creatività dei più piccoli è incoraggiata tramite le arti narrative;

2.

percepire le bellezze storico artistiche di Lecce con il servizio di prenotazione guide turistiche e di noleggio bici;

3.

assistere e partecipare come cittadinanza attiva alle iniziative culturali;

4.

 degustare un buon caffè ed altre specialità gastronomiche grazie alla Caffetteria del museo,

5.

 e soprattutto essere in dialogo con l’arte e la memoria storica del territorio attraverso le suggestioni culturali del presente.

 

 


 

giuseppe-arnesano

Giuseppe Arnesano, storico dell’arte e giornalista-pubblicista, è laureato in Conservazione dei Beni Culturali all’Università del Salento e in Storia dell’Arte Moderna presso l’Università La Sapienza di Roma; attualmente è impegnato in un Master di alta formazione post laurea organizzato dal LUISS Creative Business Center. Ha collaborato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano durante la mostra su Antoniazzo Romano a Palazzo Barberini. Curatore indipendente,  dal 2008 scrive su varie riviste nazionali d’arte e cultura quali Artribune e Il Bollettino telematico dell’Arte. Blogger con L’arte tra le righe e con CoolClub.it, nel 2011 fonda l’associazione culturale Fermenti Intraprendenti. Vive e lavora tra Roma e Lecce. (Ph. Chiara Vignudelli)


Pugliamusei_clic_museo