Tag Archives: Salento

ITINERARIO ROSA NEI MUSEI

ITINERARIO ROSA NEI MUSEI

Itineraio Rosa nei Musei

In occasione di “Itinerario rosa” 2017, manifestazione promossa dal Comune di Lecce, che mira a valorizzare il ruolo della donna attraverso una serie di “percorsi al femminile” di carattere culturale e sociale, alcuni musei leccesi hanno organizzato una serie di iniziative che si terranno da marzo a maggio 2017 inspirati alla figura femminile:

  • 12 MARZO “Donne…emozioni ed arte” laboratori di cartapesta e creazione di monili a cura di Adelina Sposato, Castello Carlo V, ore 9.30-13.00;
  • 16 MARZO “HEROIDES (Eroine) – Lettere d’Amore scritte da Ovidio” reading teatrale a cura dell’ Ass. Teatro Dantès – Art Factory di e con Maria Margherita Manco – regia Antonio Duma, Castello Carlo V, ore 19.00-20.30;
  • 18 MARZO Visita guidata: “L’importanza della Vergine nella cultura contemporanea” a cura di Swapmuseum, Museo Diocesano di Arte Sacra di Lecce, ore 17.30-19.30 per prenotazioni: 327 1631656;
  • 21 MARZO – 2 APRILE “Eclettico Femminile. Tutte le sfumature del Rosa” – 3ª Ediz. exhibition di fotografia, arte, artigianato d’eccellenza e design – mostra-workshop/laboratori a cura di FAAD, Palazzo Vernazza, info e prenot. laboratori: 347 1546462 sab. e dom. 10.00-13.00 e 17.00-21.00 lun. – ven. ore 17.00-21.00;
  • 24-26 MARZO Mostra di Ritratti Personalizzati a cura di Alessandra Coluccia, Castello Carlo V, ore 16.30/20.00; domenica ore 10.00/13.00 e 16.30/20.00;
  • 1 APRILE Visita guidata: “La figura della donna attraverso testimonianze di donne di nazionalità diverse” a cura di Swapmuseum, Museo Diocesano di Arte Sacra di Lecce, ore 17.30-19.30 per prenotazioni: 327 1631656;
  • 1-3 APRILE “L’arte nobile del chiacchierino” 3ª edizione – Raduno merlettaie mostra merletti dell‘800 – collezione privata ditta DMC laboratorio e mostra a cura di Daniela D’Amuri, Castello Carlo V, ore 10.00-12.00/17.00-19.00 per prenotazione laboratori 329 1681680;
  • 5-17 APRILE “Donne Audaci: da Iside a Lucia Annibali” mostra personale di Anna Frappampina curatrice Pompea Vergari – critica d’arte, Palazzo Vernazza, piano terra, ore 10.00-13.00/17.30-20.30;
  • 5-17 APRILE “Super Habilis” mostra d’arte a cura dell’ Ass. Cult. LO.FT-Locali Fotografici, Palazzo Vernazza, 1° piano, ore 10.00-13.00/17.30-20.30;
  • 6 APRILE “Quando la tecnologia imita la natura: anche tra macchina e corpo l’integrazione nasce dal dialogo” tavola rotonda a cura dell’ Università del Salento Dipartimento di Fisica interveranno: Eleonora Alfinito , prof.ssa di Fisica della Materia, Dip.to d’Ingegneria Maria Rachele Guascito , prof.ssa di Chimica Analitica, Dip.to di Scienze e tecnologie Biologiche e ambientali coordina la prof.ssa Rossella Cataldo , Dip.to di Matematica e Fisica, Castello Carlo V, ore 17.30;
  • 7-17 APRILEROTTE PARALLELE… artigiane DA’ MARE” mostra-laboratorio sull’arte marinaresca a cura di Stefania D’Elia, Ines Montefusco, Ilaria Perrone, Rita Quarta, Alessandra Botonico, Castello Carlo V, ore 9.30-13.00/16.30-20.30;
  • 9 APRILE Presentazione del libro “Figlia mia” di Rossella Maggio – Caosfera Edizioni, Castello Carlo V, ore 18.30;
  • 15 APRILE “Viaggio nell’immaginario femminile” visita al Museo ferroviario e laboratorio di scrittura creativa a cura di Swapmuseum, Museo ferroviario della Puglia, ore 9.30-12.30;
  • 20-27 APRILE “L’orto dei ricordi” mostra-laboratorio, performance di G. Piccinni proiezione video di Claudia Ingrosso Espongono: R. Bergamo, M. Calcagnile, R. Muhlhausen, D. Cecere, M. D’Elia, E. De Giorgi, D8S, L. Ghionna, M. Ingrosso, G. Lendero Camiless, M. Lisi, M. Marangio, L. Martina, G. Prontera, E. Santoro, A. Scolavino, S. Sparro, P. Zampa a cura dell’Ass. Le Ali di Pandora, Palazzo Vernazza, ore 10.00-12.00/17.00-20.30 inaugurazione 20 aprile – ore 18.00;
  • 20-30 APRILE Progetto Innovazione Rete Donna mostra – laboratorio“Arte in fiore” seminari imprenditoria femminile mostra di prodotti tipici salentini a cura di imprese al femminile evento salute e sport “Natura in bike” seminario e mostra permanente Mibact reti di impresa turistiche e culturali evento turismo enogastronomico “Percorsi del gusto al femminile” a cura di I.S.T.E.S. – A.r.t.s., Castello Carlo V, info: 329 6121041-info@istes.net per laboratorio: 320 2793114 ore 10.30-13.00/16.30-20.00;
  • 26 APRILE “Caduto a terra non sapevo dove” introduzione del dott. Vincenzo Leone intervento del dott. Roberto Nuzzo laboratorio interattivo di informazione e sensibilizzazione sull’Alzheimer a cura della Comunità Emmanuel , del Centro Diurno socio-assistenziale per l’Alzheimer “Porte del Cuore”, dell’Ass. Le Ali di Pandora, Palazzo Vernazza, ore 17.30;
  • 4-14 MAGGIO “L’altra Tamara” mostra personale di Giulia Epifani curatrice Pompea Vergari , critica d’Arte, Castello Carlo V, ore 10.00-13.00/17.30-20.30;
  • 18-22 MAGGIO Laboratorio e mostra di gioielli ispirati agli elementi e architetture del territorio a cura di Roberta Risolo, Castello Carlo V, ore 10.00-13.00/17.00-20.30.

 

 

"Magellano": spettacolo musicale al Museo Civico Messapico di Alezio

“Magellano”: spettacolo musicale al Museo Civico Messapico di Alezio

Lunedì 18 luglio alle ore 21:00 presso il Museo Civico  Messapico di Alezio: spettacolo musicale in Magellano.

I Khaossia partono da qui per il nuovo progetto di teatro in musica: ispirandosi liberamente all’opera del vicentino Antonio Pigafetta “La relazione del primo viaggio intorno al mondo”, l’opera parte dall’interesse per l’esplorazione, la scoperta, la conoscenza e la contaminazione con il nuovo e il diverso.

Alla base di tutta l’architettura di Magellano, l’idea del viaggio è sempre presente insieme ai suoi elementi emotivi: non si rappresenta un Magellano-eroe ma un Magellano-uomo che, con gli occhi di un bambino, mette in discussione le sue certezze, grazia alla conoscenza esperienziale di nuovi mondi.

Diversi linguaggi artistici dialogano: musica, video art e letteratura interpretano la storia del viaggio.

Guida e fonte ispiratrice per la sceneggiatura: il “Diario di Pigafetta”, stravolto, rielaborato e contaminato.

I Khaossia saranno:
Giancarlo Picci, attore
Hermes Mangialardo, visuals
Luca Congedo, flauti
Fabio Turchetti, voce, chitarra e organetti
Vincenzo Urso, voce, bouzouki
Davide Grazioli, chitarra
Leonardo Gerino, voce e percussioni
Alessandro Cervarich, percussioni

L’ingresso è gratuito

Segui l’evento su fb

Summer Camp MUST

IL MUST DEI BAMBINI – Summer camp 2016

Da lunedì 13 giugno a venerdì 5 agosto e da lunedì 29 agosto a lunedì 5 settembre il Museo storico della città di Lecce – MUST, in collaborazione con LedA- Laboratori educativi e didattici per l’Arte organizza il IL MUST DEI BAMBINI – Summer camp 2016 “Dal pensiero creativo all’azione!”

Durante le dieci settimane saranno realizzate attività educative che avvicineranno i bambini a esperienze d’arte e di creatività.

Tema del Summer Camp 2016 è il Paesaggio, il più importante e prezioso bene culturale da conoscere, conservare valorizzare e difendere.

Una parte del Camp sarà dedicata al gioco nei laboratori d’arte, come la Libroteca d’Artesia,  una collezione internazionale di libri illustrati per ragazzi dove potranno scoprire prospettive diverse con cui interpretare la realtà.

Sono previste letture animate, esercizi di espressione attraverso la pratica teatrale ma anche gite fuori porta nei parchi e nelle riserve del Salento che faranno delle giornate del campo dei veri momenti di gioia e di divertimento.

I bambini potranno esprimersi liberamente secondo il principio didattico “Non dice cosa fare ma come”, imparando a risolvere i problemi da soli e stimolando la loro creatività.

Info:

Il Summer Camp è rivolto a bambini dai 3 agli 11 anni (max 30 bambini a settimana), dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 16:00. L’eventuale uscita anticipata deve avvenire entro e non oltre le 13.30. Le settimane del campo sono:

Giugno: 13/06 – 17/06; 20/06 – 24/06; 27/06 – 1 luglio

Luglio: 4/07 – 8/07; 11/07 – 15/07; 18/07 – 22/07; 25/07 – 29/07

Agosto: 1/08 – 5/08.

Settembre: 29 agosto – 2 settembre; 5/09 – 9/09

Le gite ai parchi e alle riserve del Salento, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, sono aperte anche alle famiglie e/o a bambini non iscritti al Summer Camp e sono programmate di sabato mattina, nei giorni 18 e 25 giugno: prevedono un costo a parte per eventuale trasporto e visita guidata/laboratorio.

Per iscriversi è obbligatorio per il genitore compilare in ogni suo campo il form a questo link oppure compilare il modulo cartaceo disponibile presso il front office del MUST, nei giorni e negli orari di apertura del Museo.

La quota di iscrizione può essere versata tramite bonifico bancario o in contanti presso la cassa del MUST.

Abbonamento settimanale: 50 euro; fratelli 90 euro

Abbonamento bisettimanale: 90 euro; fratelli 170 euro

Abbonamento 4 settimane: 180 euro; fratelli 350 euro

Ingresso giornaliero: 12 euro; fratelli 20 euro

Tariffe per attività sino alle ore 16

Abbonamento settimanale: 70 euro; fratelli 130 euro

Abbonamento bisettimanale: 130 euro; fratelli 250 euro

Abbonamento 4 settimane: 250 euro;

Ingresso giornaliero: 18 euro; fratelli 30 euro

La giornata si svolge:

8 – 9.30: accoglienza- gioco libero- letture

9.30 – 10.15: LAB PAESAGGIO (riciclo – disegno – costruzioni con la scienza e la biologia)

10.15 – 10.45: merenda al sacco

10.45 – 12: LAB ARTE

12 – 13: attività ludico – ricreative

13 – 13.30: uscita e ritorno a casa (per chi ha scelto questa opzione)

13.30 – 14: pranzo al sacco

14 – 14.45: relax

14.45 – 15.30: LAB ARTE e/o letture, attività ludico – ricreative con la musica

15.30 – 16: uscita e ritorno a casa

Per ulteriori info: lab@ledalaboratori.it – 328.58.42.114

Segui l’evento su fb

2 giugno Scampagnata al Museo

2 giugno Scampagnata al Museo

Il 2 giugno dalle ore 10:00 alle ore 20:00 al Museo di Storia Naturale del Salento a Calimera “Scampagnata al Museo”. Ecco le attività previste:

  • Reintroduzione di fauna selvatica;
  • Attività didattiche per bambini e ragazzi;
  • Presentazione del pianeta MARTE;
  • Osservazione del Sole e osservazione di MARTE con gli Astrofili salentini;
  • Visita al Museo, al Parco Faunistico e al Vivarium.

Info:

per l’occasione, il biglietto d’ingresso sarà di euro 10 (per adulti e ragazzi sopra i 12 anni)

email: info@msns.it

Museo, Parco faunistico e Vivarium cell: 389 1326102 – 324 8890790

Reintroduzione fauna cell: 320 6586561

Osservazione astronomica cell: 339 6267396

Attività didattiche cell: 345 6186364 – info@ildadogira.it

www.museocalimera.it

segui su fb l’evento e la pagina del Museo

CinematoGrafica

Le locandine anni ’50 del Teatro Apollo di Lecce in mostra al Must

Domenica 13 marzo alle ore 18.30 verrà inaugurata presso il MUST- Museo Storico Città di Lecce la mostra “CinematoGrafica – Locandine originali di pellicole proiettate nel Teatro Apollo di Lecce durante gli anni ’50”.

L’esposizione, che comprende un centinaio di manifesti di film proiettati al Teatro Apollo, il cinematografo nel cuore di Lecce, tra il 1952- 1957, mette in mostra un respiro di immagini tratte dal florido momento cinematografico vissuto a metà del ‘900 dal cinema internazionale ed italiano.
La locandina era in quegli anni l’attrattiva principale per un film: essa stuzzicava la fantasia di chi si soffermava ad ammirarla, soprattutto in un periodo in cui i cosiddetti trailers erano miraggio esclusivo di coloro che frequentavano le sale cinematografiche. Il successo della pellicola era così in buona parte affidata alla comunicazione visiva delle affiches, alla bellezza e all’efficacia dei montaggi fotografici.

cinemaTografica Must

cinemaTografica Must

La mostra è una selezione di pellicole a volte poco note ai più, ma pur sempre documenti significativi del costume e delle tendenze di un’epoca, non meno famose per cinefili sopraffini, appartenenti ai seguenti generi: dal noir al western, dalla guerra alla commedia, dalla rivista al musicale al drammatico.Le locandine costituiscono una parte della collezione iniziata da Antonio Manzo, commerciante leccese dagli anni ’20 agli anni ‘50, e portata avanti da suo figlio Dino.

Oggi i manifesti, questi disegni pittorici di un’epoca così cruciale tornano a parlarci del passato grazie alla passione del nipote omonimo, Antonio Manzo, il quale continua a diffondere la passione cinematografica di famiglia con rassegne in tutto il Salento.

La mostra, propone anche un percorso parallelo arricchito da documenti della famiglia Cappello, fautrice della costruzione del teatro, da alcuni abiti femminili degli anni ‘50 provenienti dalla collezione di Grazie Lepore, da documenti e articoli di giornale che narrano di alcune vicende legate al Teatro Apollo ed infine, da un vero e proprio gioiello delle sale cinematografiche, un proiettore cinematografico 35 mm degli anni ‘30, funzionante fino agli anni ‘50, gentilmente concesso da Carrafa “La bottega della foto”.

La mostra CinematoGrafica resterà al Must fino al 13 giugno e sarà visitabile nei seguenti giorni e orari:

dal mercoledì al venerdì, dalle 15 alle 19;

sabato e domenica dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Il lunedì e il martedì il museo è chiuso.

 

 

 

 

Halloween con i Dinosauri

HALLOWEEN CON I DINOSAURI al Museo di Storia Naturale di Calimera

HALLOWEEN CON I DINOSAURI

Sabato 31 ottobre, dalle 16.00 alle 20.00 (ultimo ingresso 19.00), in occasione della Festa di Halloween, il Museo di storia naturale del Salento di Calimera aprirà straordinariamente le sue sale dando l’occasione di visitare la già suggestiva mostra sui Dinosauri con la complicità del buio.

La paura sarà la protagonista della giornata!
Ai piccoli visitatori per l’occasione saranno proposti, oltre alla consueta attività, anche laboratori creativi da paura, cocktail schifosissimi (come la famosa bava di T Rex), dolcetti o scherzetti e passeggiate nel buio…tutto con sottofondo di spaventosi versi di strani animali.

La mostra, inaugurata già lo scorso 4 ottobre, è costituita da dinosauri a grandezza naturale, esemplari riprodotti su scala 1:1 da un team formato da paleontologi e artisti.

Adulti e soprattutto bambini potranno immergersi in un percorso avvincente ed esaltante alla scoperta dei dominatori dell’era Mesozoica, fino ai primi grandi mammiferi del Cenozoico e agli uccelli del Parco faunistico in un’atmosfera creata appositamente per l’occasione.

Tra i servizi il Museo offre inoltre:
– lo shop del museo
– servizio bar
– attività didattiche

INFO E CONTATTI:
HALLOWEEN 345 6186364; info@ildadogira.it
Mostra e Parco faunistico, Museo, Vivarium: 389 1326102; 324 8890790; info@msns.it
Attività didattiche e scuole 345 6186364; info@ildadogira.it

Mostra Stella Maris

Le marine del Salento nel 1700 al Museo della Memoria e dell’accoglienza di S.M. al Bagno

Sabato 8 agosto alle 19.30 al Museo della Memoria e dell’Accoglienza si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica “Stellae Maris – Le marine del Salento nei dipinti murari del 1700 della sagrestia della matrice di Parabita”.
La mostra sarà visitabile fino al 31 agosto durante gli orari di apertura del Museo (tutti i giorni dalle 19.30 alle 22.00 e il sabato dalle 20.00 alle 23.00).

In occasione del sessantesimo anniversario dell’Associazione Italia Nostra, la mostra permetterà di apprezzare un bene storico artistico poco conosciuto e unico nel suo genere. La particolarità di questi dipinti, realizzati alla fine del ‘600, è quella di essere un vero e proprio inno alla natura e al paesaggio. Inoltre alcune delle marine illustrate sono diventate poi, due secoli e mezzo dopo, scenari di quella vicenda umana del popolo ebreo custodita dallo stesso Museo della Memoria e dell’Accoglienza.

 

ulisse di Joyce

L’Ulisse di Joyce al Museo Messapico di Alezio

Ritornano gli appuntamenti di Puglia Open Days 2015 al Museo Civico Messapico di Alezio. Il 10 Agosto il museo farà da cornice ad uno spettacolo teatrale in musica I viaggi di Mr. Bloom ispirato all’Ulisse, opera monumentale dello scrittore irlandese James Joyce. Ad allietare il pubblico saranno i Buskers trio leccese che da anni coltiva con successo la passione per la musica e la cultura tradizionale irlandese: Giancarlo Picci la voce recitante, Luca Congedo al tin whistle & flute e Vincenzo Urso per voce & chitarra. Lo spettacolo permetterà di andare alla scoperta della terra d’Irlanda, attraverso le pagine del romanzo che ha rivoluzionato la letteratura del Novecento; un viaggio epico lungo le strade di Dublino, con gli occhi del protagonista Leopold Bloom, eroe moderno di una società alla deriva, ricca di contraddizioni e tormenti.

L’evento è organizzato da Akra Japigia nell’ambito delle attività del Sac Salento di Mare e di Pietre.

Ingresso gratuito. Inizio ore 21.00.

info e prenotazioni: 3333661223
luca.congedo@gmail.com

furto al museo di alezio

Gioco di ruolo al Museo Civico Messapico di Alezio

Gioco di ruolo al Museo Civico Messapico di Alezio

Gioco di ruolo è il nuovo appuntamento al Museo Civico Messapico di Alezio nell’ambito di Puglia Open Days 2015
Sabato sera adulti e ragazzi potranno partecipare ad una avvincente indagine su un tentativo di furto al museo di Alezio.
Un modo diverso e divertente di vistare il museo e una nuova occasione per scoprire (o riscoprire) il patrimonio archeologico del paese.
L’iniziativa, che rientra nel programma di Puglia Open Days 2015, è promossa e organizzata da Regione Puglia e Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione.
Sarà possibile ammirare gratuitamente le collezioni conservate presso lo storico museo accompagnati da archeologi professionisti e guide esperte.
Un viaggio indietro nel tempo alla scoperta di un patrimonio identitario comune giunto a noi anche attraverso la ceramica, i gioielli e le testimonianze scritte della civiltà messapica.

info generali: www.akraiapygia.euf.congedo@akraiapygia.eu
cell. 3299560629

La sagra delle stelle al Museo di Storia Naturale di Calimera

La sagra delle stelle al Museo di Storia Naturale di Calimera

Il 10 Agosto il fascino immutato delle stelle cadenti  risplende al Museo!
In occasione della notte delle stelle cadenti, il Museo di Storia Naturale di Calimera propone La Sagra delle Stelle,  una  notte diversa da trascorrere a contatto con gli animali, la natura e le stelle.
A partire dalle 20.00, sarà infatti possibile osservare gratuitamente il cielo con l’aiuto del Gruppo Astrofili salentini e assistere alla reintroduzione della fauna insieme al Centro Recupero Fauna selvatica. Durante la serata sarà possibile fruire a pagamento di stand gastronomici, giochi per bimbi e ragazzi a cura de Il Dadogira, visita del Parco faunistico, del Museo e del Vivarium.

Non c’è bisogno di prenotare.
Contatti:
Museo, Parco faunistico, Vivarium: 324 8890790; 389 1326102
Reintroduzione fauna 320 6586561
Osservazione del cielo 339 6267396
Attività didattiche 345 6186364
museo Cavoti galatina puglia musei

MUSEO IN PROGRESS – Aperture straordinarie al Museo Civico “P. Cavoti” di Galatina

Per la stagione estiva il Museo civico Pietro Cavoti di Galatina apre le porte in via del tutto eccezionale. Allo stato attuale il museo è infatti chiuso alla fruizione pubblica per il completamento dei Lavori di riqualificazione e valorizzazione. L’attività di apertura straordinaria consentirà l’apertura tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 18.00 alle 20.00, con possibilità di visite guidate anche a tema. Sarà possibile visitare ed apprezzare il Fondo Cavoti, con gli straordinari acquerelli sulla Basilica di Santa Caterina d’Alessandria e le sferzanti caricature del Prof. Pietro Cavoti e la Sala dedicata al fenomeno del Tarantismo con le donne-ragno del Maestro Luigi Caiuli. Si potranno inoltre, ancora ammirare, per tutto il periodo estivo, le opere del celebre scultore leccese Eugenio Maccagnani (1852-1930) custodite fino a qualche settimana fa nei depositi del museo ed ora rese fruibili nell’ambito del percorso espositivo. Un’occasione da non perdere per i tanti visitatori e turisti che arrivano in Città e non solo. Per gruppi di minimo 5 persone è possibile visitare il museo su prenotazione anche il sabato e la domenica.

Info & Prenotazioni

Museo civico Pietro Cavoti

Piazza Alighieri, 51

73013 Galatina (LE)

Tel. 0836.561568

e-mail info@museocavoti.it

solstizio ecomuseo di venere

Solstizio, Cultura e natura nell’EcoMuseo di Venere del Porto di Tricase.

In occasione del Solstizio d’Estate, per tre giorni dal 19 al 21 giugno, il Porto di Tricase si trasforma con l’evento “Solstizio, Cultura e natura nell’EcoMuseo di Venere” in un luogo di cultura imperdibile  per conoscere iniziative e attività legate alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente costiero e marino. L’occasione è fornita dallo start-event del progetto «E’ arrivato un veliero carico di…» intorno al quale, in collaborazione con l’Ecomuseo del Porto di Tricase, si terranno tantissime iniziative collaterali.

Foto da https://www.facebook.com/unvelierocaricodi

Foto da https://www.facebook.com/unvelierocaricodi

Il progetto, di durata biennale, è nato dal fermento di giovani menti pugliesi che si muovono intorno all’associazione ed è sostenuto dal Dipartimento della Gioventù presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del Programma “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”. Il bene pubblico in questione è l’antico veliero Portus Veneris, sequestrato agli scafisti dopo uno sbarco di clandestini, oggi di proprietà della Città di Tricase ed armato dall’Associazione Magna Grecia Mare. Il Portus Veneris, esemplare unico al mondo di trechandiri armato a vela latina e trasformato in nave-scuola e primo veliero-libreria mollerà gli ormeggi dal Porto di Tricase per navigare, per due anni, lungo le coste pugliesi, alla ricerca di giovani talenti da avviare ai mestieri dell’editoria, della scrittura, dell’antica pratica di mare e della gastronomia tradizionale,  per essere luogo di incontro e di dialogo, palcoscenico di eventi culturali, veicolo di valorizzazione del territorio, delle sue culture e dei suoi beni, simbolo di integrazione tra i popoli del Mediterraneo. 

Il programma della tre giorni è ricchissimo e vedrà anche diverse inaugurazioni e prime volte di tutta una serie di progetti che hanno trovato avvio all’interno o grazie all’attività dell’Associazione Magna Grecia Mare e del suo Museo delle Imbarcazioni tradizionali e dell’arte marinaresca. Si passa dall’ inaugurazione dell’Avamposto mediterraneo di ricerca e osservazione della biodiversità marina e costiera (MARE) alla presentazione del futuro Ecomuseo del Porto di Tricase.

Puoi scaricare l’INTERO PROGRAMMA qui.

Tra tutti gli eventi in programma vi segnaliamo una selezione di due appuntamenti al giorno, di quelli a nostro avviso assolutamente da non mancare.

VENERDI’ 19 

Ore 22.15: “Raccontami il mare”. Proiezione del documentario di restauro del veliero Portus Veneris. Incontro con Edoardo Winspeare (regista) e Davide Micocci.

Ore 23.30: Proiezioni a cura del Salento International Film Festival. “Mare nostro” (2007) di Andrea D’Asaro; “Le spiagge di Chelona”(2012) di Alessandro Rossi e Federica Botta; “A small september affair” (2014) di Kerem Deren (sottotitoli in italiano)

SABATO 20

Ore 10.00: “Tutti alle manovre”. Laboratorio di marineria tradizionale curato dagli istruttori della Scuola Municipale di vela latina e antica marineria (per bambini);

ore 20.30: Inaugurazione del primo ristorante di comunitàLe mamme del borgo“, 3 vicoli, 15 mamme e tante ricette tradizionali marinare con prodotti del territorio:

DOMENICA 21

Ore 18.00: “Dialoghi sopra coperta”. Innovazione sociale e comunità locali (MIUR progetto RURAL HUB).

Ore 19.30: (Spazio Cantiere del Gusto). “Intorno al focone”. “Pesce povero Gusto ricco”. Laboratorio esperienziale di valorizzazione del pesce povero ed invito al consumo a cura del Cantiere del Gusto del Porto Museo di Tricase.

Dopo la tre giorni a Tricase, in quest’estate 2015 il Portus Veneris solcherà i mari pugliesi e approderà nei suoi porti principali con le seguenti date:
Porto di Trani (10, 11, 12 luglio)
Porto di Molfetta (17, 18, 19 luglio)
Porto di Monopoli (24, 25, 26 luglio)
Porto di Brindisi (31 luglio, 1, 2 agosto)
Porto di Otranto (7, 8, 9 agosto)
Porto di Gallipoli (21, 22, 23 agosto)

Pugliamusei_mappa_unvelierocaricodi_ecomuseo_tricase

Illustrazione di Chiara Rescio tratta da http://www.unvelierocaricodi.it/

 

Laboratori estivi per bambini al Museo P.Cavoti di Galatina

Un’estate a regola d’arte per i bambini al Museo Civico di Galatina

Bambini al Museo P. Cavoti di Galatina durante l’estate 2015? La proposta questa volta non è quella di un campo giornaliero ma di una serie di laboratori didattico creativi per bambini dai 6 ai 10 anni.

I prossimi appuntamenti di giugno sono:

  • martedì 23 e mercoledì 24, ore 8-12, con “Capsule di Colore- Sulle orme di Keith Haring”;
  • martedì 30, ore 8-12, con “Mare in scatola – Facce d’alberi.

I laboratori sono organizzati dall’Associazione WunderKammer in collaborazione con la Coop. Imago.

Per info e prenotazioni:

tel. 0836 561568 | 346 3059045 | 320 6932342

info@museocavoti.it | wunderkammerle@gmail.com

Laboratori estivi per bambini al Museo P.Cavoti di Galatina

Bambini al Musa, Museo storico archeologico dell'Università del Salento

Un campo estivo “in viaggio nella storia” al Musa e al Museo Papirologico dell’UniSalento

Presso i musei ospitati dallo Studium 2000 a Lecce il campo estivo per bambini dai 6 ai 12 anni finalizzato alla conoscenza delle civiltà del passato attraverso il gioco.

Campi scuola per tutti i gusti in quest’estate 2015 presso i musei del Salento. Dopo quello per piccoli artisti e creativi al Must di Lecce e quello per piccoli naturalisti in erba al Museo di Storia Naturale di Calimera, vi presentiamo la proposta giusta per quelli che “da grande voglio fare lo storico o l’archeologo”.  E’ “In viaggio nella storia“, il campo estivo organizzato da Sistema Museo dal 15 Giugno al 17 Luglio presso il Museo Storico-Archeologico MUSA e il Museo Papirologico dell’Università del Salento (Complesso “Studium 2000″, in via di Valesio – angolo v.le S. Nicola a Lecce)

Il campo è strutturato in cicli settimanali e prevede attività ludiche e creative incentrate sui diversi aspetti della vita quotidiana degli antichi popoli (Egizi, Messapi, Greci e Romani), come l’abbigliamento, il cibo, la musica, l’arte e l’artigianato.

Locandina Campo estivo Musa e Museo PapirologicoLocandina Campo estivo Musa e Museo Papirologico

 

Tutte le attività saranno realizzate da operatori specializzati nella didattica della storia antica con questo programma giornaliero, dal lunedì al venerdì:
08.30 – 09.00 Accoglienza
09.00 – 11.00 Laboratori
11.00 – 11.30 Merenda al sacco
11.30 – 13.00 Laboratori
13.00 – 13.30 Attività ludiche

L’iscrizione è da effettuarsi entro il lunedì precedente alla settimana prescelta quindi entro:
8 giugno 2015 per settimana 15-19 giugno
15 giugno 2015 per settimana 22-26 giugno
22 giugno 2015 per settimana 29 giugno-3 luglio
29 giugno 2015 per settimana 6-10 luglio
6 luglio 2015 per settimana 13-17 luglio
Il campo estivo è garantito con l’adesione di almeno 15 partecipanti a settimana.

Il costo è di 75 € per il settimanale (65 € per il II fratello) e di 18 € per il giornaliero (15 € per il II fratello).

Per informazioni, costi e iscrizioni:
Numero Verde 800-961993
Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15 (escluso festivi).

 

 

 

ugliamusei-ecomuseo-neviano-pic-nic-per-la-decrescita-ecomusei-delle-serre

Il meeting degli Ecomusei delle Serre salentine e un pic nic per la decrescita

Domenica 14 Giugno 2015 alle 10.30 circa, presso l’area esterna del nuovo Museo del Territorio (Abbazia di San Nicola di Macugno) a Neviano (Le), si svolgerà il  6° Meeting degli Ecomusei delle Serre”.  

La giornata è organizzata per permettere alle realtà ecomuseali operanti sulle Serre Salentine di incontrarsi, confrontarsi e scambiarsi le esperienze con l’obiettivo di programmare una serie di attività condivise. Nel corso del meeting saranno illustrate le attività svolte da ciascun Ecomuseo, cui seguirà un dibattito propositivo.

Da sei anni, ormai, l’appuntamento fisso è insieme giornata di scambio e di convivialità. In occasione della “Giornata Mondiale della Decrescita” nella stessa giornata si svolgerà il “Pic nic per la Decrescita”, un evento coinvolgente, nato su facebook nel 2010, che rivaluta il momento del pasto e dell’incontro, forse il miglior modo attraverso il quale famiglie e amici si raccontano, rivalutando i tempi lenti e riavvicinandosi alle cose semplici.

Come per ogni pic nic che si rispetti, ogni partecipante è invitato a portare qualcosa da mangiare e da bere per sé e per gli altri, preferibilmente una pietanza della tradizione salentina, corredata dalla ricetta per un eventuale raccolta.

Volete portare della plastica a un meeting degli ecomusei?! Meglio di no e comunque meglio di no in generale. Preparate la vostra bella valigetta con piatti, posate e bicchieri riutilizzabili e buon pic nic per la decrescita a tutti!
Come raggiungere il Museo del Territorio presso l’Abbazia di San Nicola di Macugno (Latitudine: 18° 8 26.06″ E / Longitudine: 40° 5 16.86″ N)

Bambini al Museo di storia naturale di Calimera

Chiusa una scuola, si apre un museo con i Campi estivi 2015 al Naturalia di Calimera.

L’estate 2015 in Puglia sarà ricordata per il boom di campi estivi per bambini nei musei.

Dopo “L’estate ad arte” del Must di Lecce vi segnaliamo un bel campo in zona Grecìa Salentina all’insegna di natura e divertimento.

E’ quello che si terrà al Museo di Storia Naturale del Salento di Calimera dove operatori specializzati lasceranno che i ragazzi scoprano le meraviglie della natura, facendoli entrare in contatto diretto con piante ed animali, facendoli sperimentare, discutere e… giocare! Il campo, organizzato in collaborazione con la Cooperativa Il dado Gira, si svolge dal 10 giugno al 1o agosto.  La promessa del Museo è quella di restituirvi alla fine dell’estate non scienziati, ma bambini e ragazzi più felici. Vi sembra poco? 

Campi estivi 2015 al Museo di Storia naturale di Calimera.

Campi estivi 2015 al Museo di Storia naturale di Calimera.

Eccovi una giornata tipo:

ore 8,30           Arrivo – inizio attività animaletti e orto
ore 9,30           Invenzioni e scoperte
ore 10,30         Ri-Creazione
ore 11,00         Attività nelle varie sezioni del Museo
ore 12,00         Giochi scout e robinsoniani

E i costi?…
Grazie agli sforzi del Museo per aprire le sue porte ai ragazzi sono contenutissimi:
un giorno             10 euro
una settimana     40 euro
15 giorni              65 euro
un mese            120 euro

 

Contatti 328 8243866; 345 6186364
info@ildadogira.it
info@msns.it

Un viaggio nel tempo

Un viaggio nel tempo al Museo Ferroviario di Puglia

Un viaggio nel tempo al Museo Ferroviario di Puglia

Un viaggio nel tempo, il nuovo imperdibile appuntamento al Museo Ferroviario di Puglia a Lecce domenica 19 aprile organizzato da Improvvisart e A.I.S.A.F.

Gli attori di Improvvisart vi guideranno in una visita molto particolare, un’esperienza unica tra antichi locomotori e carrozze passeggeri.
I personaggi di una volta prenderanno vita davanti ai tuoi occhi, diventando affabili ferrovieri e allegri macchinisti in abiti d’epoca e ti condurranno alla scoperta del Museo, delle sue storie, dei suoi aneddoti e dei suoi treni.

Un modo interattivo e moderno di visitare il Museo Ferroviario, una visita/spettacolo che, grazie alla versatilità degli attori, è adatta a tutte le età e farà conoscere in maniera diretta ed efficace la storia del Salento, un luogo dove si può respirare aria di viaggi e rivivere la gioventù dei nonni.
Sarà l’occasione giusta per vedere dal vivo e toccare con mano le vecchie e maestose locomotive a vapore, tra cui una locomotiva del 1911, la prima locomotiva elettrica delle Ferrovie dello Stato che poi ha fatto la storia del trasporto ferroviario in Italia, la prima “Littorina” delle Ferrovie Sud Est, i rotabili della storica Manifattura Tabacchi di Lecce, altri veicoli d’epoca e il Treno Storico “Salento Express”, tutti visitabili e alcuni di essi adibiti a sale espositive.
Il museo ospita, inoltre, cimeli, diorami, ricostruzioni degli ambienti della stazione con in mostra oggetti un tempo utilizzati dai ferrovieri e plastici di stazioni italiane, americane e del Salento, il tutto curato da AISAF – Associazione Ionico Salentina Amici delle Ferrovie.

Prenota anche tu domenica 19 aprile e potrai rivivere la Puglia Ferroviaria di un tempo!

Evento con posti limitati. Primo turno ore 10,00 secondo turno ore 11,30
Il costo della visita è di € 6,00 a persona. Gratis i bambini fino ai sei anni.

Per prenotare è possibile contattare i numeri 3478502529 – 3287686080, indicando nome, cognome, recapito telefonico/mail e numero di visitatori interessati.

Per maggiori informazioni cliccare qui.

#museumweek15

#MuseumWeek15

Cos’è?

Promossa da alcune community di manager di musei e istituzioni culturali francesi in collaborazione con il team di Twitter la #MuseumWeek ha l’obiettivo di celebrare la cultura sul web!

Molte le novità introdotte per questa nuova edizione, prima fra tutte la dimensione mondiale dell’evento cui si aggiunge una maggiore interazione con i pubblici in visita ai musei durante il weekend!

Come funziona la #museumweek15?

  • 7 giorni, 7 temi da condividere;
  • Ogni tema può essere esteso a tutti i campi in cui sono specializzate le istituzioni (arte, scienza, storia, etnografia…) ed è sufficientemente ampio per raggiungere qualsiasi tipo di pubblico;
  • Nei giorni feriali i vari temi incoraggeranno la comunicazione online, mentre nel week-end si darà maggiore risalto alla partecipazione attiva dei visitatori in loco;
  • Saranno promosse le interazioni fra istituzioni, comprese quelle all’estero, e quelle con il pubblico in visita al museo

    Quali sono gli hashtag da usare:

  • Lunedì 23 marzo #secretsMW > fate scoprire al pubblico la vita quotidiana delle vostre istituzioni, il “dietro le quinte” e magari anche qualche segreto ben custodito.
  • Martedì 24 marzo #souvenirsMW > invitate il vostro pubblico a condividere i ricordi che hanno di una loro visita al museo, ad esempio attraverso un oggetto (foto, magnete, mug, libro, cartolina) o un incontro o un momento che ha lasciato il segno. Per i bookshop interni sarà l’occasione ideale per presentare i propri prodotti di punta.
  • Mercoledì 25 marzo #architectureMW> raccontate la storia del vostro edificio, dei suoi giardini, del suo quartiere e dei suoi luoghi emblematici. Un modo per presentare la vostra istituzione da un’altra prospettiva.
  • Giovedì 26 marzo #inspirationMW > invitate il pubblico a catturare, intorno a sé, dei contenuti correlati alle specializzazioni delle vostre istituzioni! L’arte, la scienza, la storia, l’etnografia… sono dappertutto intorno a noi. E con gli smartphone ormai tutti noi possiamo inventare e creare.
  • Venerdì 27 marzo #familyMW > presentate al pubblico tutto ciò che offre la vostra istituzione per rendere una visita in famiglia o con la scuola un’esperienza indimenticabile: in loco (contenuti online, aree dedicate, audioguide, laboratori, visite guidate…) o online (materiale didattico, opuscoli, giochi). E incoraggiate il pubblico a condividere la sua esperienza.
  • Sabato 28 marzo #favMW > il giorno dei colpi di fulmine! Incoraggiate i visitatori a condividere – con una foto, un video o un Vine – ciò che hanno amato di più del museo. Approfittatene per mettere in evidenza i fiori all’occhiello delle vostre istituzioni (opere, dispositivi, spazi…) e utilizzate Twitter come strumento per orientare la visita!
  • Domenica 29 marzo #poseMW > invitate i vostri visitatori a considerare il museo come un set e a mettersi al centro della scena. Pose, memi, selfie, … lasciate che il pubblico occupi lo spazio a modo suo. Stimolate la partecipazione con l’aiuto del personale dell’istituzione! 

    Settantacinque sono stati musei italiani che hanno partecipato alla MuseumWeek 2014; solo 3 i salentini coraggiosi @AlcaMaglie @MustLecce e @MuseoCastromed!

    Per iscriversi basta compilare il modulo presente su su www.MuseumWeek.org! Vi aspettiamo su Twitter @MuseumWeek con @Pugliamusei!

il passato per il futuro

Il passato per il futuro al Musa

Il Passato per il futuro. Dialoghi sulle nuove frontiere dell’Archeologia con i docenti dell’Università del Salento. Museo Musa, 3-24 febbraio 2015.

Il passato per il futuro è il titolo di una serie di conferenze che si terranno al MUSA Museo Storico-Archeologico dell’università del Salento, ogni martedì dal 3 al 24 febbraio, che vedrà protagonisti i docenti del Corso di Laurea in Beni Archeologici/Archeologia in un dialogo sulle nuove frontiere della ricerca archeologica.

L’iniziativa è stata promossa al fine di far conoscere i risultati di una consolidata e qualificata attività di ricerca scientifica svolta dall’Ateneo in tanti decenni e fondata sull’ interazione fra saperi e competenze di ambito umanistico e tecnico-scientifico.

Il Passato per il Futuro si rivolge agli studenti delle ultime classi della Scuola Secondaria di II grado come attività di orientamento allo studio universitario ma anche ai nostri studenti e al vasto pubblico.

 

PROGRAMMA:

 

3 febbraio

17:00 Francesco D’Andria, “Il sistema delle tre città. Ricerche archeologiche su Rudiae, Lecce e Cavallino”.

17:30 Liliana Giardino con Francesco Meo, “Archeologia in Messapia: Muro Leccese dalla conoscenza alla valorizzazione”.

 

10 febbraio

17:00 Jacopo De Grossi Mazzorin, “Nobili, prelati e contadini a tavola: storia dell’alimentazione a Lecce tra XV e XVI secolo”.

17:30 Maria Elvira Consoli, “Venere/Afrodite nella poesia di Lucrezio e Virgilio e nei reperti artistici”.

 

17 febbraio

17:00 Marina Falla, “La cultura tardo antica in Salento”

17:30 Claudio Giardino, “Tecnologie moderne e studio del passato: fabbri e metallurghi nell’antica Lecce”

 

24 febbraio

17:00 Elettra Ingravallo, “Preistoria nel Salento: la necropoli eneolitica di Salve (LE).

17:30 Giuseppe Ceraudo, “Portus Lupiae. Il porto romano dell’imperatore Adriano a San Cataldo tra conoscenza e valorizzazione”.

 

Il passato per il futuro al Musa di Lecce

Il passato per il futuro al Musa di Lecce

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Consigliata la prenotazione: 0832294253, infomusa@unisalento.it

Al termine delle conferenze è possibile effettuare una visita guidata al museo.

museo Castromediano lecce puglia musei

4 buoni motivi per visitare il Museo Provinciale S. Castromediano di Lecce secondo Elena

1. Il più antico museo di Puglia

Il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano di Lecce oltre ad essere il più antico di Puglia, è potenzialmente una delle strutture museali più significative dell’Italia meridionale per la sua storia, per le dimensioni e per la ricchezza e varietà delle collezioni. Fu istituito nel 1868 su impulso della Commissione Provinciale di Terra d’Otranto presieduta da Sigismondo Castromediano, duca di Cavallino. Castromediano fu di ideali liberali, antiborbonici e mazziniani, per questo conobbe le carceri e fu costretto all’esilio. Tornato in patria, fu eletto Deputato del primo Parlamento dell’Italia unita, mentre negli ultimi anni abbandonò l’attività politica interessandosi interamente agli studi di storia e archeologia. Il Direttore Castromediano, infatti, svolse una lungimirante azione di recupero dei materiali provenienti da scavi fortuiti nel territorio salentino e pugliese in generale, impedendone la dispersione o l’alienazione, compilando l’inventario generale di tutti i reperti con accurate descrizioni, dividendoli ed esponendoli per classi di appartenenza secondo i principi del collezionismo ottocentesco.

2. Un pò di Guggenheim

Il Museo, propone un allestimento espositivo che richiama gli interni del Guggenheim di New York e dal 2011 è stato diviso in cinque sezioni, ognuna contraddistinta da un colore e da un simbolo diverso che facilitano il visitatore nell’orientarsi.

3. Cinque percorsi da non perdere

Nella sezione Preistoria nel Salento, che inizia 80.000 anni fa quando l’uomo del Paleolitico cominciò ad abitare le grotte sparse tra le scogliere, è ricostruita virtualmente la Grotta dei Cervi di Porto Badisco con le sue straordinarie pitture rupestri. Un’occasione imperdibile per mirare uno dei pezzi più importanti della storia Salentina, purtroppo non visitabile dal vivo!

Da segnalare per importanza al primo piano, il Cratere a colonnette del pittore di Leningrado con tre sileni intenti a pigiare l’uva e il Cratere con Menade danzante di estrema eleganza proveniente da Egnazia. Nella sezione del Museo Topografico, poi il materiale è disposto secondo il luogo di provenienza degli scavi (Lecce, Rudiae, Cavallino, Roca, Poggiardo, ecc.), in un’ideale passeggiata archeologica nel Salento da nord a sud e dalla costa orientale a quella occidentale, dai Micenei, ai Romani, passando per i Messapi. Si passa, quindi, nella sezione del Medioevo dove si fronteggiano il Polittico della bottega di Lorenzo Veneziano e quello attribuibile ad Alvise Vivarini, che testimoniano la committenza pugliese ad artisti veneti tra Trecento e Quattrocento e gli assidui scambi tra la nostra terra e la laguna veneta. Il percorso continua al terzo piano, nella Pinacoteca, dove nella sezione dedicata al Barocco ci imbattiamo subito in alcune opere di matrice post-caravaggesca. Al terzo piano, troviamo infine la sezione Ottocento e Novecento con opere di artisti salentini contemporanei, all’epoca incoraggiati all’arte dal Consiglio Provinciale di Terra d’Otranto attraverso borse di studio che permisero l’aggiornamento fuori dalla nostra terra e anche all’estero.

4. L’altra faccia del museo

Pochi, inoltre, sono a conoscenza del fatto che il Museo dispone di una vasta Biblioteca e dei Laboratori di Restauro all’avanguardia, dove si utilizzano le ultime tecnologie tra cui la pulitura delle superfici con il laser e la camera anossica per la disinfestazione di insetti xilofagi. Ho avuto il piacere di collaborare, in un tirocinio di due mesi, con l’equipe di restauratori capeggiata dal professore Nicola Ancona.


elena_carluccio

Elena Carluccio nasce a Bari nel 1988. Dopo aver compiuto gli studi classici, si laurea nella Specialistica di Storia dell’Arte dell’Università del Salento. Frequenta da due anni l’umidità della laguna veneta per studiare Restauro di opere d’arte (tele, tavole, scultura lignea e dipinti murali) presso l’Istituto Veneto per i Beni Culturali di Venezia. Si interessa di arte, restauro, fotografia e cultura visiva, ma voleva fare la ballerina, l’esploratrice o il medico legale.


Pugliamusei_clic_museo